Senza categoriafar crescere canale youtube


Forse non lo sai ma YouTube è ormai diventato uno dei siti web online più visitati, con più di 1,9 miliardi di utenti attivi al mese e secondo solo alla casa madre Google in termini di ricerche quotidiane (Fonte: YouTube Official Blog). All’apparenza potrebbe sembrare solo un luogo dove guardare video musicali, live streaming o seguire le avventure del proprio vlogger preferito ma in realtà è molto più di questo. 


Infatti ad oggi questa piattaforma offre 2 grandi opportunità:

1. Per i privati di crearsi una nuova (non più di tanto) professione: lo YouTuber;

2. Per i professionisti e aziende di sfruttarla come canale per aumentare la propria visibilità e notorietà, i contatti, i clienti e le vendite.


Però ho una brutta notizia: non tutti hanno i requisiti per raggiungere questi obiettivi. Infatti anche se sono davvero tantissimi i canali che vengono creati ogni giorno, molti di questi vengono abbandonati dopo solo pochi mesi. Quindi per aiutarti a capire se YouTube fa davvero al caso tuo, in questo articolo ti mostrerò 4 cose che potrebbero impedirti di far crescere il tuo canale o peggio ancora portarlo ad una fine prematura.


Non avere uno scopo

Prima ancora di creare il tuo canale poniti queste domande: Per quale motivo voglio creare un canale su YouTube? Qual’è il mio obiettivo principale? Visto che ci vuole un pò più di tempo per crescere su YouTube rispetto ad altre piattaforme social, concentrarti sui tuoi obiettivi ti aiuterà a rimanere sempre in pista, anche quando le cose non sembreranno andare proprio nel verso giusto.


Sottovalutare il titolo, la descrizione e i tag

YouTube (come già accennato) è il secondo motore di ricerca più utilizzato al mondo. Ciò significa che uno dei principali metodi che gli utenti possono usare per trovare i tuoi video è inserendo una o più “parole chiave” nell’apposito spazio di ricerca (vedi un esempio nell’immagine qui sotto). Quindi per assicurarti che il tuo video sia tra i primi risultati è fondamentale che il titolo, la descrizione e i tag siano ottimizzati dal punto di vista SEO. Come puoi farlo?

ricerca su youtube


Prima di tutto devi capire quali sono le parole chiave più rilevanti del tuo settore, poi scegline una e inseriscila sia nel titolo che nella descrizione in modo sensato e logico. In fine aggiungi tale parola anche nello spazio tag insieme ad altre simili o correlate.


Lavorare senza i giusti strumenti

Ok… so già cosa mi stai per dire: “Anche se inserisco le parole chiave nel titolo, nella descrizione e nei tag, i miei video non sono mai nei primi risultati di ricerca. Anzi neanche tra i primi 10”. A questo riguardo voglio subito avvisarti che è una cosa normale, perché non per tutte e facile posizionarsi ma bisogna saper scegliere quelle giuste e che hanno determinate caratteristiche


Per identificare questa tipologia di parole hai essenzialmente 2 modi:

– Cercarle da solo, rischiando di perderci un sacco di tempo

– Utilizzare uno strumento che faccia (in automatico) il lavoro sporco per te


Visto che sicuramente avrai scelto la seconda, vado subito al sodo… 😉


Il tool in questione si chiama TubeBuddy, un estensione gratuita che puoi installare su Google Chrome o Firefox. Dopo averla attivata ti appariranno delle funzioni aggiuntive su YouTube, una di queste è il “suggeritore di parole chiave”. Per iniziare ad usarlo ti basterà inserire nel titolo un parola che descriva l’argomento del video e lui ti mostrerà una lista di possibili altre parole o frasi tra cui scegliere. A questo punto dovrai solo scegliere quella che ti sembrerà più adatta e utilizzarla seguendo le indicazioni che ti ho dato sopra.


scarica tubebuddy


Fare tutto da soli… a tutti i costi!

come puoi crescere su youtube

Se parti da zero non ti servono molte cose per iniziare: un software per il montaggio video (online ce ne sono alcuni gratuiti molto validi), il tuo smartphone per fare le riprese e 2 piantane dell’Ikea per l’illuminazione (o più semplicemente sfruttare la luce del sole 😉 ). Se però non hai le competenze o gli strumenti adatti, prendi in seria considerazione la possibilità di affidare anche solo parte del lavoro ad un’altra persona.


Te lo garantisco… è molto più economico di quanto pensi, ti fa risparmiare un sacco di tempo ed evitare inutili frustrazioni. 


Dove puoi trovare persone a cui affidare questi o altri compiti? Se ti interessa saperlo, scrivilo nei commenti. Magari ci scriverò un articolo a riguardo 😉


Bene! Ora sai cosa ti serve per iniziare a far crescere il tuo canale su YouTube. Se pensi di dover migliorare in uno o più di questi aspetti, mettiti subito a lavoro. Se qualcosa non ti è stato chiaro o non sei d’accordo con ciò che ho scritto, dimmelo qui sotto nei commenti. Il confronto è sempre utile e rafforza la community. 🙂


crescere su youtube


8 SEGRETI (SOTTOVALUTATI DA MOLTI) PER FAR
CRESCERE IL TUO CANALE YOUTUBE
IN MODO COSTANTE



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment